ITA | ENG

La storia

Il Lanificio Bisentino è una delle realtà più affermate e conosciute del distretto tessile pratese, attivo nella produzione di tessuti e accessori di alto livello stilistico realizzati completamente in Italia.
Il Lanificio Bisentino nasce nel 1944 grazie all’operosità e all’ingegno dei suoi fondatori: i fratelli Guglielmo e Mario Gramigni e il cognato Ruggero Nincheri.
Situato in Via Bologna, non lontano dal centro storico della città di Prato, il lanificio mostra fin da subito una vocazione internazionale intrattenendo rapporti commerciali con tutto il mondo.
Nel corso degli anni ’60 l’azienda cresce notevolmente, adeguando la sua struttura ai crescenti volumi produttivi e diversificando la produzione per adeguarsi alle richieste di mercati sempre più esigenti.
Giampiero, Paolo e Andrea Gramigni completano il percorso di crescita e innovazione iniziato dalla generazione precedente, conquistando sempre maggiori quote di mercato e gettando le basi dell’azienda odierna.
La fine degli anni ’80, con il trasferimento nella sede di Via Gora del Pero, segna un’altra importante tappa: si sviluppa ulteriormente l’organizzazione aziendale e si introducono nuove tecnologie produttive, sempre nel rispetto della vocazione “Made in Italy” del Lanificio Bisentino.
Nel 2010 la terza generazione Gramigni (Lorenzo, Giuditta e Giovanni) ha dato il via a un nuovo ciclo trasferendosi nella nuova sede di Comeana dove, in locali più funzionali e idonei, continua il percorso di ricerca e innovazione iniziato 70 anni fa.

People